Aperta la Call for Papers del Convegno “VIVERE LA MONTAGNA CHE CAMBIA”

“VIVERE LA MONTAGNA CHE CAMBIA. Nuove prospettive di welfare per le comunità alpine” è il titolo della 4° edizione del Convegno Arco Alpino sul Welfare di Montagna, che si svolgerà a Trento, alla Fondazione Franco Demarchi, il 15 e 16 novembre prossimi. A partire dal welfare, nucleo del dibattito, il convegno vuole affrontare il tema dello sviluppo del territorio; attraverso contributi teorici e presentazioni di casi studio ci si soffermerà sui processi e le trasformazioni avvenute nel passato, sulle dinamiche del presente e su progetti, strategie e politiche per il futuro.

I macro trend di cambiamento (demografico, economico, tecnologico, ambientale e sociale) a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni, hanno un forte impatto sulla società, sull’economia e sulla cultura e coinvolgono inevitabilmente in modo rilevante anche le aree montane.

Le aree interne, e la montagna in particolare, pongono infatti, in risposta a queste tendenze di cambiamento, questioni differenti e ancora poco affrontate. Alcune su tutte: come far sì che il tema della sopravvivenza dell’uomo nelle zone poco antropizzate non diventi uno sterile accanimento terapeutico in attesa della scomparsa degli ultimi anziani? Come far sì che l’inversione di questa tendenza non diventi un auspicio astratto, o una testimonianza relegata a pochissime sperimentazioni non collegate tra loro?

Per stare al passo e affrontare queste sfide demografiche, socio-economiche e ambientali, le comunità montane stanno sviluppando risposte originali, quali forme associative volte alla gestione comune e generativa di prodotti e servizi che rispondono a specifiche esigenze di convivenza, sussistenza e ‘abitabilità’ del territorio. Si tratta spesso di approcci che si scostano dalla tradizione (di governance, processi e servizi) e che rispondono in maniera innovativa a bisogni tradizionali ed emergenti.

Alla luce di queste risposte, quali significati e forme assume il concetto di comunità oggi nei contesti alpini? Come possono essere combinate le risorse della comunità per facilitare il sistema di welfare? Che tipo di relazione si può instaurare tra imprese profit e mondo sociale per facilitare la sopravvivenza di questi settori nelle zone montane? Quali modelli di welfare sono stati sperimentati e sono in uso oggi nei territori alpini?

I/le coordinatori/trici di esperienze concrete o casi studio sul welfare di montagna possono prsentare un paper connesso alle tematiche del convegno, inviando un abstact di presentazione entro il prossimo 31 luglio.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al convegno è aperta e gratuita per tutti/e gli/le interessati/e previa iscrizione.

Si invitano coordinatori/trici di esperienze concrete o casi studio sul welfare di montagna a contribuire con un abstract di massimo 5000 caratteri (spazi inclusi). L’abstract (in lingua italiana o inglese) dovrà essere compilato e inviato entro il 31/07/2019 usando il modulo dedicato.

Il comitato scientifico del convegno selezionerà le migliori proposte da inserire nella seconda sessione del convegno. Alle esperienze scelte verrà chiesto di presentare il proprio progetto attraverso il metodo PechaKucha (20×2 venti diapositive commentate per venti secondi ciascuna, per un totale di poco superiore ai sei minuti). I contributi selezionati verranno inseriti nel programma ufficiale e pubblicati in un volume (ISBN) su teorie e pratiche di welfare montano.

 

LUOGHI DEL CONVEGNO

Fondazione Franco Demarchi, Piazza Santa Maria Maggiore 7, Trento (Italy)

CALENDARIO

31/05/2019 Pubblicazione call for papers

31/07/2019 Scadenza per l’invio degli abstract

15/08/2019 Programma provvisorio del convegno

15/09/2019 Accettazione dei papers

30/09/2019 Programma definitivo del convegno

15/11/2019 – 16/11/2019 Svolgimento del convegno

31/12/2019 Consegna dei testi per la pubblicazione degli atti

Documenti disponibili: