Scritture in lingua madre. Il festival dei diritti linguistici di Ostana

01/06/2017 - 04/06/2017
Frazione S. Antonio 60 Cuneo Ostana 12030 Centro Polifunzionale "Lou Pourtoun" di Miribrart

Per quattro giorni il piccolo paese Ostana diventa ogni anno la casa di un festival multilinguisitco di letteratura, arte, cinema e musica. Un punto di incontro per artisti e visitatori curiosi di conosere ed ascoltare suoni in via d’estinzione, scoprendo attraverso di essi le storie dei popoli che li tramandano parlando le loro lingue madri.

Il Premio è una occasione importante di incontro e condivisione che connette, mettendoli in comunicazione, autori di lingue minoritarie, dando vita ad una rete anno dopo anno più solida e partecipata. 

Rivendicare i propri diritti linguistici chiedendo di essere riconosciuti e difesi è l’impegno assunto dagli aderenti a questa iniziativa, provenienti da ogni parte del mondo.

«Nelle sette precedenti edizioni – si legge sul comunicato stampa dell’Associaizone Chambra d’Oc, attiva nella promozione e salvaguardia della lingua occitana – il Premio Ostana ha dato voce a Friulano, Sloveno, Cimbro, Ladino, Armeno, Sardo, Tibetano, Basco, Rromani, Tutunaku, Catalano, Huave, Bretone, Sami, Ebraico, Maltese, Corso, Cheyenne, Curdo, Maori e Galiziano. Lo scorso anno si sono incontrati a Ostana intellettuali di lingua madre provenienti dall’Ecuador, dalla Nigeria, dai Paesi Baschi, dalla Frisia e dalla Grecia salentina».

Quest’anno, la nona edizione di Scritture in lingua madre ha portato a Ostana esponenti di lingua Amazigh-kabyla provenienti dall’Algeria, Inuit dal Canada, parlanti Nynorsk dalla Norvegia, Gallesi dalla Gran Bretagna e, chiaramente, Occitani.

Quattro le mostre presentate nel corso dell’iniziativa:

  • Le lingue, tesori nascosti che vogliono emergere: lo scrivo in…” a cura di Diego Corraine;
  • 8 anni di Premio Ostana” a cura di Sergio Beccio;
  • Disegni miniati” a cura di Francesco Severini;
  • Vioule, Violoun, e Semitoun dedins lou Pourtoun” a cura di Celeste Ruà e Bouligar.

La cerimonia di consegna del Premio Ostana è una occasione irripetibile per ascoltare i suoni di lingue antiche, poco diffuse e sconosciute ai più, grazie a letture dal vivo in lingua originale.

Documenti disponibili: